martedì 16 dicembre 2014

Recensione: La maledizione del titano di Rick Riordan

Buon pomeriggio a tutti! Spero che tutto vi vada bene, e vi aggiorno sul meteo della mia città: gelo, gelo, gelo. Di quel gelo che ti permette di stare solo sotto le coperte a guardare la televisione o, nel mio caso, a leggere. Insomma, voi lettori mi avete capita! Oggi vi parlo di un libro scoppiettante come il suo autore, La maledizione del titano di Rick Riordan!

Titolo: La maledizione del titano (Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo #3)
Autore: Rick Riordan
Pagine: 306
Prezzo di copertina: €5,00
Editore: Mondadori

TRAMA:
Una nuova pericolosa impresa attende Percy Jackson: insieme alle compagne Talia e Annabeth deve introdursi in una scuola per portare al Campo Mezzosangue Nico e Bianca, due potentissimi semidei, eludendo la sorveglianza del vicepreside. Ma sotto le spoglie dell'aguzzino si nasconde un mostruoso emissario del perfido Crono, che rapisce Annabeth. Creature sepolte da millenni sono tornate alla luce, pronte a servire il sogno di vendetta dei Titani contro gli antichi nemici, gli dei dell'Olimpo. Per impedire la catastrofe, Percy e i suoi amici dovranno intraprendere un viaggio ai confini del cielo e sfidare una ferale profezia: uno si perderà, un altro patirà la maledizione del Titano e l'ultimo perirà per mano di un genitore. Chi, tra i cinque eroi partiti per la missione, riuscirà a sopravvivere per giungere al cospetto di Crono e sconfiggere Atlante, costretto a reggere il peso della volta celeste?


LA MIA RECENSIONE:

So che inizio solo le recensioni negative con delle premesse, ma non temete, questo libro è strepitoso. Prima di iniziare ci tenevo a dire che ormai per me Riordan è una garanzia. Se state passando la cosiddetta crisi del lettore, se non avete nulla che vi stia piacendo in lettura e avete la possibilità di spendere così poco per un libro che vale davvero tanto, fatelo. 
Non solo perchè la storia è una di quelle che si legge da sola, ma proprio per lo stile che Riordan ha: leggero, divertente. Se siete tristi o giù di morale, prendete una pagina qualsiasi di un suo libro e vi strapperà un sorriso sicuramente. Ormai quest'autore, nonostante abbia letto solo tre dei dieci libri che compongono la serie di Percy Jackson, si è piantato nel mio cuore. Grazie ai suoi personaggi, grazie al suo modo di non prendere mai nulla troppo sul serio, grazie alla dolcezza delle sue parole. Insomma, pensavo che solo la Rowling fosse in grado di creare un mondo del genere, ma mi sbagliavo: ci sono riusciti in due. 
E mi ritengo davvero stupita, perchè la Rowling per me è (o forse era?) imbattibile! 
Ci troviamo catapultati alla Westover Hall, dove il dottor Thorn, una manticora, tiene d'occhio Nico e Bianca Di Angelo, due fratelli. Quando non riuscirà a portarli con sé per servire il re Crono, deciderà di scatenare la sua furia su Annabeth, rapendola, e costringendo Percy e Talia, figlia di Zeus a ricercarla in lungo e in largo. Viene introdotto un nuovo personaggio, Zoe Nightshade, una delle Cacciatrici che servono la dea Artemide. 
Talia, figlia di Zeus, "rinata" da poco dopo essersi ritrasformata in umana, è stata insopportabile per tutto il libro, e spero che i miei sospetti siano fondati e che resti un personaggio solo di questo capitolo della storia. Antipatica, saputella e spesso fin troppo stupida, risvegliava la rabbia di Zoe Nightshade, che invece ho adorato. Saggia, forte, dolce al punto giusto: un personaggio che sa come agire! Riordan come al solito ci offre una storia che fa parlare di sé, stupendomi e regalandomi immagini strepitose, come quella di Atlante che regge la volta del cielo. Percy sta crescendo, la profezia è alle porte e così anche i rischi
comporta l'essere il probabile figlio dei Tre Pezzi Grossi che darà la morte agli Dei o che garantirà la loro sopravvivenza. 
Purtroppo si vocifera che non ci sarà alcun seguito per i film di Percy Jackson, e dopotutto, ce l'eravamo anche aspettati: Logan Lerman non rientrerebbe mai nei panni di un ragazzino, adesso che interpreta uomini forti e coraggiosi, e insomma, fermate le lacrime e consolatevi con i primi due film, che seppur con molte differenze, sono strepitosi. Per oggi è tutto e.. aspettatevi un'altra recensione ad un libro di Riordan in questo mese!

LA MIA VALUTAZIONE:

E voi? Che ne pensate? Innamorate come me di Riordan oppure no?

4 commenti:

  1. questa saga mi è piaciuta tantissimo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riordan è sempre fantastico, finora è una delle mie saghe preferite!

      Elimina
  2. Adoro questa serie!! Ho finito la scorsa settimana il quarto libro. Mi manca l'ultimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il quarto è bello come tutti gli altri? :D

      Elimina