venerdì 26 dicembre 2014

Recensione: Chi è Mara Dyer di Michelle Hodkin

Buon venerdì a tutti ragazzi! Oggi, con un po' di cambi nella programmazione del blog vi pubblico la recensione di un libro che ho adorato, e cioè Chi è Mara Dyer di Michelle Hodkin, primo libro letto per la Book-a-thon organizzata da Giusy di Divoratori di libri. Purtroppo, per come vanno le cose, temo che non riuscirò a leggere più di due libri questa settimana! Mi rifarò decisamente nella prossima edizione. Come state passando queste strameritate vacanze? E no, non pensate al fatto che dopo queste, le prossime saranno ad aprile.. 


Titolo: Chi è Mara Dyer (Mara Dyer Trilogy #1)
Autore: Michelle Hodkin
Pagine: 430
Prezzo di copertina: €16,00
Editore: Mondadori

TRAMA:
Era solo un gioco. Eppure Mara non voleva partecipare alla seduta spiritica con le sue amiche Rachel e Claire. Sei mesi dopo, Mara si risveglia dal coma in una stanza di ospedale. E le sue amiche sono morte. Cos'è successo quella notte al manicomio abbandonato? Perché Mara è l'unica sopravvissuta? Orribili allucinazioni iniziano a perseguitarla e un dubbio si insinua nella sua mente: e se fosse stata lei a causare quelle morti, come aveva predetto la seduta spiritica? L'incontro con il turbolento, bellissimo Noah potrebbe essere la sua salvezza o la sua definitiva condanna. Perché anche Noah ha un segreto, legato al grande mistero che la tormenta: chi è Mara Dyer?







LA MIA RECENSIONE:

Mara Dyer ha solo diciassette anni, ed assiste anche se involontariamente alla morte del suo fidanzato, Jude, della sua migliore amica, Rachel, e di una ragazza amica di Rachel, Claire. Nonostante non ricordi come sia stata ad essere l'unica sopravvissuta, e cosa è accaduto, ha a che fare con il crollo del Tamerlano, un vecchio ospedale psichiatrico caduto in disuso.
Romanzo d'esordio dell'autrice, Michelle Hodkin, si piazza assolutamente nella mia top ten di questo 2014. Ho iniziato a leggerlo per la Book-a-thon, e perchè nonostante le mille TBR continuo a leggere libri che non sono in nessuna di esse. Questo libro parla di misteri, amore, pazzia. Narrato in prima persona dalla sua protagonista, Mara Dyer, ci troviamo catapultati nel suo universo, nel suo mondo e nei suoi pensieri, sin da prima dell'incidente, quando Mara, Rachel e Claire si divertono a giocare con una planchette sull'Ouija. Non sanno però che quella serata segnerà per sempre le loro vite. 
Mara, la protagonista di questo romanzo è una diciassettenne decisamente forte e divertente, anche se spesso le sue continue lamentele mi hanno dato alla testa non facendomela sopportare, ma è una cosa su cui sono andata avanti una volta conosciuto Noah. Noah, bello e impossibile, con la passione per le cause perse, sarà parte integrante del romanzo. 
Nonostante la storia di questi due sventurati mi abbia ricordato spesso altre storielle strappalacrime che ho letto, ciò che più mi ha colpita è stata proprio la storia in sé e il modo in cui è stata scritta. Spesso la storia d'amore era troppo presente, ma il modo in cui si sviluppano i fatti, le azioni dei personaggi e il plot in generale, è fantastico. La Hodkin ha uno stile scorrevole, ti lascia incollato alle pagine per ore, e neanche te ne accorgi che hai terminato il libro. Non sono una persona che legge velocemente, proprio perchè non ci riesco. Nonostante passi giornate intere a leggere, non riesco quasi mai a leggere un libro in una giornata sola, mentre con questo è quasi successo. Infatti, ieri ho dovuto leggere soltanto una cinquantina di pagine per finire il romanzo. E il finale, è uno dei finali più sbalorditivi che abbia mai letto. Non so se avete presente il finale di Città delle anime perdute, ma, insomma, per chi lo conoscesse e come me lo ricordasse, leggendo questo libro immaginatene uno così. Solo peggiore. 
Quindi, chiunque volesse una storia scoppiettante, che vi tenga col fiato sospeso e, come ha detto la vecchia e buona zia Clare, che vi insegua come un sogno e che vi trascini senza via di scampo, questo è il libro che fa per voi, e più in generale, per chiunque voglia qualcosa di intenso e a volte anche crudo.

LA MIA VALUTAZIONE:

E voi, che ne pensate di questo libro? L'avete letto? Vi incuriosisce?

10 commenti:

  1. Wow *^* ne parlano tutti benissimo!! io l'ho sempre snobbato ma ho deciso che voglio leggerlo *-*
    non vedo l'ora!!
    ps: buone feste cara! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buone feste anche a te! A me è piaciuto davvero un sacco, ma mi hanno detto che se leggessi il secondo vorrei subito divorare il terzo, quindi penso che aspetterò un po' per leggerlo, ma ti consiglio assolutamente questo primo libro! :*

      Elimina
  2. Anche a me era piaciuto tantissimo :D

    RispondiElimina
  3. Fa parte della mia TBR list da tantissimo tempo e la tua recensione mi ha spronato a volerlo leggere al più presto possibile *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fallo assolutamente! Mi è piaciuto un sacco *w*

      Elimina
  4. L'ho amato *^* non vedo l'ora esca il terzo!! Troppo troppo bella come saga!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai letto anche il secondo? Mi hanno detto che è impossibile leggerlo senza voler leggere il terzo immediatamente! :/

      Elimina
    2. Sìì l'ho letto subito dopo il primo... ed hanno ragione! Per come finisce vorresti avere già tra le mani l'ultimo *^*

      Elimina
    3. Allora aspetterò sicuramente che esca! **

      Elimina